IN CUCINA CON L’ENERGIA SOLARE, IN ARRIVO IL FORNO “SOLARE” FAI DA TE

fai da teL’energia solare per cucinare. Sì può grazie ad un forno solare in arrivo nelle nostre cucine. Leggero e facile da usare, questo forno cucina e riscalda tutto ciò che vogliamo utilizzando proprio l’energia solare e quindi senza il minimo spreco. Naturalmente ci sono i pro e i contro. Se da un lato il forno solare è garanzia di risparmio, tutela dell’ambiente e del nostro cibo, dall’altro è più lento a riscaldarsi, a cuocere e inutilizzabile nelle giornate di cattivo tempo. E anche vero però che provato che il forno solare è “il modo migliore per sfruttare la potenza del sole è quella di investirla per la produzione di calore e il modo migliore per sfruttare questo calore è cucinare cibi squisiti senza l’uso di combustibili fossili”. Le novità non finiscono qui. Perché questo ultra-moderno elettrodomestico solare possiamo costruircelo da soli in casa: “bastano due scatole di cartone, una più grande dell’altra, un taglierino, un foglio di alluminio e della vernice a spray nera. Inoltre, bisogna disporre di riflettori che permettano di mantenere il calore all’interno delle scatole. Oltretutto, i riflettori sono indispensabili per catturare la luce solare e per concentrarla direttamente sul piano di cottura. Una base in legno fornisce al forno un ottimo isolamento. Per consentire un ottimo flusso di calore, la parte anteriore del forno deve essere costituito da vetro.

FAI DA TE, DECORAZIONI NATALIZIE

Nella nostra rubrica dedicata al “Tempo libero” parleremo di “fai da te” e vi daremo qualche simpatico spunto per le decorazioni natalizie. Abbiamo scelto un’esperta, Martha Stewart, una vera icona nel settore. Martha Stewart è una conduttrice tv e intrattenitrice statunitense, conosciuta nel mondo televisivo e dei magazine per i suoi progetti di cucine, giardinaggio, fai da te e, in generale, come guida nel lifestyle e nel ménage domestico. Vi mostreremo i consigli di Martha per realizzare una vera “calza” americana, un tipico ramo/albero natalizio USA e infine dei graziosi segna posti con le pigne.

“La particolarità di questa calza sta nella presenza di un’applicazione a forma di uccellino che dona all’intero lavoro un effetto quasi sospeso”.

L’occorrente per realizzare la calza è: stoffa grezza di colore marrone, feltro dello stesso colore, piume bianche e marroni, pailettes e colla. Una volta disegnato il modello da realizzare,  ingranditelo al 200% al pc e stampate: fatto questo, cucite al rovescio le parti della calza ed, una volta terminato, capovolgetela. 

Per costruire l’uccellino, tagliate il feltro seguendo la linea della sagoma per realizzare il corpo e le ali: una volta incollate le parti, adornatele con le piume e le pailettes seguendo il vostro gusto personale. Cucite l’uccellino sul bordo della calza ed il gioco è fatto.

Passiamo al ramo natalizio che sostituirà l’albero per chi ha problemi di spazio:

Procuratevi un bel ramo d’abete con tanto di pigne. Procuratevi poi un bel vaso di vetro trasparente all’interno del quale porrete altre pigne e che riempirete d’acqua: prima di infilare il ramo nel vaso ed incastrarlo tra le pigne, effettuate un taglio obliquo all’estremità dello stesso. In questo modo il ramo assorbirà il nutrimento dall’acqua con più facilità, garantendo una maggiore durata della decorazione.

E infine apparecchiamo la tavola con i segnaposti di pigne:

Occorre del cartone pesante: tagliate dei rettangoli di dimensioni 7 x 8 centimetri, tanti quanti sono i segnaposti necessari e piegateli a metà sul lato più corto. Procuratevi poi del cartoncino colorato e tagliate dei rettangoli di dimensioni 8,5 x 4: su di essi andranno scritti i nomi degli invitati e creato un riquadro con un pennarello. 

Fatto questo, staccate le brattee dalle pigne e con esse componete dei fiori che incollerete sul cartoncino: la colla da usare sarà quella a caldo, così da sostenere senza problemi il peso delle brattee. Potete arricchire i fiori con pietre colorate e strass. Adesso potete incollare il cartoncino decorato sul supporto di cartone ed apparecchiare la vostra tavola.