IL FESTIVAL DELL’ENERGIA: ROMA, DUE GIORNI DEDICATI AL SETTORE ANTI-CRISI

I Grandi parlano di energia. Dal 24 al 25 maggio 2013 a Roma, presso l’Università LUISS Guido Carli, si discuterà di economia, politica, sostenibilità e innovazione in occasione del Festival dell’Energia, giunto alla sua sesta edizione. L’evento è promosso dall’ associazione no profit Aris - Agenzia di Ricerche Informazione e Società e da ItaliaCamp - in partnership con Assoelettrica,  FederUtility Anigas e con il patrocinio e la collaborazione del Politecnico di Milano, dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e della LUISS Guido Carli. Democrazia dell’energia, l’eta’ d’oro del gas, policy ambientale e i nuovi mestieri dell’energia sono alcuni dei temi che verranno affrontati durante le due giornate. Tutti coloro che interverranno nella prima giornata,venerdì 24,  prenderanno parte a dibattiti, talk show, workshop sui temi dell’efficienza, dell’accesso all’energia, delle infrastrutture e delle strategie economiche e delle politiche per lo sviluppo energetico. Il sabato sarà invece dedicato al Barcamp dell’Energia, spazio dedicato all’energia sostenibile e alle tecnologie “cleantech”. Tre sessioni in contemporanea ospiteranno interventi da 5 minuti da parte di quanti vorranno condividere progettualita’ e idee relative a tre macro tematiche: diritto all’energia, cultura dell’efficienza energetica e reti intelligenti. Adolfo Spaziani, direttore generale di Federutility: “Anche quest’anno Federutility, la federazione delle aziende del comparto energetico e idrico, rinnova la partnership con il Festival dell’Energia per riflettere sul presente e il futuro del settore, considerato strategico per la crescita economica del Paese in un’ottica di sostegno all’occupazione e di sviluppo di tecnologie ‘green’.

APPLICAZIONI AZIENDALI, ALZA IL VOLUME DEL TUO BUSINESS

Le App sono, senza ombra di dubbio, lo strumento di comunicazione più evoluto del momento. Avere un’ App, per un’azienda, è oggi sinonimo di prestigio, efficienza, innovazione, senso di modernità. Le App sono un segnale inequivocabile che l’azienda sta al passo. Ecco perchè “non rendersi conto di quanto la diffusione delle nuove tecnologie stia cambiando il volto della società, sarebbe nascondere la testa sotto la sabbia. Ma ancora peggio è non riconoscere l’impatto che l’uso crescente di dispositivi mobili ha nel mondo del business”. (da www.cosmobile.net). Non fa una grinza. Non solo immagine, non solo prestigio. Le App semplificano anche la vita lavorativa. Ogni idea sta sul cellulare dei Tuoi Clienti. Aumenti la conoscenza, coinvolgi e spingi il tuo business. Le persone in mobilità (sia business che in privato) stanno aumentando vertiginosamente; le risposte devono essere date in modo diretto, veloce, mirato. Le App sono sempre a portata di “mano”. Provate a cercare una scheda che vi interessa dentro ad un sito e misurate il tempo. Fatto?Adesso paragonatelo ad avere un pulsante sul display che parla solo di quell’argomento che vi interessa. A questo è dovuto il successo delle App inserite nel sistema mobile. Il sistema delle App business permette di rimanere sempre a contatto con Clienti, Agenti, Distributori italiani o esteri. Da cosmobile.net: Alan Braun, iOS App Consulting Engineering Manager in Apple, parlando dell’importanza del design nelle applicazioni aziendali sottolinea come gli strumenti forniti a un collaboratore danno l’idea di quanto sia importante il lavoro che svolge. Questa frase viene riportata in un articolo di Maribel Lopez su Forbes, insieme alle caratteristiche che deve avere un’app di successo evidenziate da Braun. Quando Braun parla di design delle app, non si riferisce alla grafica ma alla user experience garantita dalla app. Per essere considerata di successo un’app deve essere semplice da usare e intuitiva, quindi non richiedere particolari corsi per usarla in tutte le sue funzionalità; innovativa; coinvolgente; deve essere integrata, con gli altri sistemi aziendali e con il dispositivo per cui è concepita. Dal lato dell’azienda, le caratteristiche di un’app di successo contemplano anche la riduzione di costi gestione, l’aumento dell’efficienza degli impiegati che la utilizzano, la possibilità di raccogliere dati e feedback e l’adozione su larga scala.