MOTORSHOW, AD MICHETTI: “POTREBBE ESSERE L’ULTIMO, TROPPE DIFFICOLTA’”

Sarà stato il forfait di Range Rover, Jaguar e Kia a solo venti giorni dall’inizio del salone o il calo nei numeri del mercato italiano dell’auto, -44% negli ultimi cinque anni, periodo durante il quale si è passati da 2,5 milioni di auto immatricolate a 1,4 milioni. A motori ancora spenti il Motor Show 2012, in fiera dal 5 al 9 dicembre, è circondato da difficoltà e polemiche. E a sostenerlo è Giada Michetti, delegato di Gl Events Italia che organizza il Salone. : “Troppe difficoltà, si dovrà scegliere se e come continuare a realizzare questo evento“. A pochi giorni dalla 37esima edizione della kermesse sui motori la Michette lancia un ultimatum al settore auto: “O il settore sceglie di essere presente o non sarà più possibile continuare a fare quello che abbiamo fatto negli ultimi cinque anni. Si dovrà fare una scelta e la scelta sarà se e come continuare a realizzare il Motor Show“.  “Il settore motori è quello che subisce di più la crisi e il 2013 non sarà migliore se è vero, come ci dice un sondaggio, che solo il 4% degli italiani cambierà sicuramente auto“, osserva Michetti. Numeri che spiegano l’assenza delle case mondiali all’unico salone internazionale dell’auto che si svolge in Italia.

Per essere a Bologna hanno bisogno dello stesso dispendio di mezzi e risorse che per andare, per esempio, a Ginevra. Questo ci mette in difficoltà, perché il mercato italiano non è più importante come una volta“, aggiunge Michetti. Tesi avvalorata anche dal forfait del governo: “il ministro Corrado Passera ci ha fatto sapere che non potrà essere presente. In altri paesi la risposta alla crisi è stata univoca. Noi siamo divisi, quando, invece, dovremmo essere coesi per raggiungere un risultato“. “Se il settore dell’automotive volesse prendere il Motor show come un luogo per parlare al governo, noi siamo disponibili“. Nonostante tutto però il MOTORSHOW c’è. Accenderanno i motori 11 case: Abarth, Dacia, Fiat, Mercedes-Benz, Nissan, Opel, Renault, Seat, Skoda, Smart e Volkswagen (senza Audi e senza la bolognese Lamborghini). ” C’e’ una presenza forte di case importanti con prodotti in lancio. Il nostro pubblico potrà avere come sempre contenuti, test drive e spettacoli“, come il grande show messo in piedi da Red bull l’8 e il 9 dicembre.Nel 2009 sfiorammo i 500.000 visitatori: fare un pò di più quest’anno potrebbe essere soddisfacente“, conclude Michetti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image